Onde Gravitazionali: cosa sono e come sono state rilevate
Relatore: Fulvio Ricci
Dipartimento di Fisica, Sapienza – Università di Roma

Relatore: Fulvio Ricci

Dipartimento di Fisica, Sapienza – Università di Roma

Abstract:
In questo incontro proveremo a spiegare nel modo piu’ semplice possibile cosa siano le onde Gravitazionali previste dalla teoria di Einstein 100 anni fa. Illustreremo poi gli strumenti utilizzati per rilevarle e il fenomeno straordinario che e’ stato osservato tramite questo nuovissimo modo di osservare l’Universo.

Breve Curriculum Vitae:
Fulvio Ricci, nato a Roma il 26 .05.1951, è professore Ordinario del raggruppamento di Fisica Sperimentale (FIS 01) presso l’Università degli Studi di Roma “ La Sapienza” dal 1.11.2000.
La sua attività di ricerca si sviluppa nell’ambito sia di progetti italiani che europei di Fisica Astro-particellare.
In ambito europeo (Framework Program 6) ha partecipato al progetto ILIAS – STREGA ed è stato coordinatore del Work Package 2 del progetto “Einstein Telescope” (Framework Program 7). È coordinatore per l’università di Roma Sapienza del programma di scambi culturali ELiTES tra Europa e Giappone nell’ambito delle ricerche sulla Gravitazione.
È responsabile del programma di scambio culturale tra l’università di Roma Sapienza e l’università di stato Lomonosov di Mosca: tale programma è centrato sullo studio della Gravitazione e finanziato su base bilaterale Italia – Russia .
È stato responsabile nazionale ed è ora responsabile locale per l’unità della Sapienza di progetti PRIN del MIUR legati alla rivelazione delle Onde Gravitazionali . Ìl progetto PRIN concerne la realizzazione di un sistema di squeezing ponderomotivo a frequenze acustiche.
Egli partecipa al progetto per la rilevazione diretta delle Onde Gravitazionali, VIRGO, dal gennaio del 1996, anno d’inizio della sua costruzione dell’apparato sperimentale. VIRGO è un interferometro la cui luce laser si propaga in condizioni di ultra alto vuoto lungo un percorso di 6 km. L’impianto, frutto di una collaborazione internazionale (Italia, Francia, Olanda, Polonia e Ungheria), è installato in Italia nella pianura del comune di Cascina (Pisa).
Egli è stato responsabile nazionale per l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) dell’esperimento.
Dal 2014 è il coordinatore internazionale della collaborazione VIRGO e co-presiede con la professoressa Gabriela Gonzales dell’Università di stato della Louisiana (USA) le riunioni congiunte delle collaborazioni LIGO e VIRGO. I due rivelatori LIGO in USA e il rilevatore VIRGO in Europa costituiscono la spina dorsale della rete mondiale di interferometri di Onde Gravitazionali.
Advanced VIRGO e Advanced LIGO sono apparati di seconda generazione caratterizzati da una più alta sensibilità .Advanced VIRGO sta completando la fase di miglioramento dell’apparato, mentre Advanced LIGO è già in presa dati.
Nel Febbraio del 2016 le due collaborazioni hanno annunciato la prima rilevazione diretta di un’onda gravitazionale emessa dalla coalescenza di bue buchi neri.
In precedenza Fulvio Ricci è stato responsabile nazionale per l’INFN di altri esperimenti:
– 1999 -2001: esperimento A.E.A., finanziato dalla commissione V dell’I.N.F.N. e concepito per studiare i fenomeni di Assorbimento ed Emissione Acustica negli elementi costituenti le sospensioni degli apparati gravitazionali.
– 1994 -1997: esperimento B.A.E., finanziato dalla commissione V dell’I.N.F.N. e concepito per sviluppare la strategia di rivelazione “Back Action Evasion” per le antenne gravitazionali risonanti.
– 1989 – 1994: esperimento TROTTOLA, finanziato dalla commissione II dell’I.N.F.N. e concepito per mettere in luce eventuali deviazioni dall’andamento Newtoniano del campo gravitazionale nell’intervallo di distanza 1-10 m. Tale esperimento era basato sull’ utilizzo dell’antenna gravitazionale EXPLORER installata presso il C.E.R.N. di Ginevra.
E’ stato membro del collegio dei docenti sia del Dottorato di ricerca in Fisica sia di quello di Astronomia dell’ Università di Roma Sapienza.. Egli è un esperto di Gravitazione e docente dei corsi di Elettromagnetismo e di Gravitazione Sperimentale.
È stato membro di numerose commissioni di concorso per posti di ricercatore di enti di ricerca e professori universitari, sia in Italia che all’estero. Egli è stato chiamato a presiedere svariate sessioni di congressi internazionali di Relatività e Gravitazione, ed è coinvolto nella loro organizzazione. Svolge il ruolo di referee scientifico per agenzie estere di finanziamento delle attività di Gravitazione Sperimentale. Dal gennaio 2007 al gennaio 2009 è stato membro del Program Advisory Committee (PAC) di LIGO, il più grande esperimento al mondo del settore, finanziato dalla National Science Foundation – USA.
Nel 1993 egli ha vinto la selezione nazionale per Professore Ordinario presso le università della Repubblica di Francia per il raggruppamento “Constituants élémentaires” e nel 1995 ha trascorso un breve periodo presso l’Università Claude Bernard di Villeurbane (Lione)
Dal 1980 al 1994 egli ha svolto la sua attività di ricerca presso il C.E.R.N di Ginevra come responsabile del rivelatore EXPLORER ivi installato.
Nel 1975 egli è entrato a far parte del gruppo di Onde Gravitazionali dei Prof. Edoardo Amaldi e Guido Pizzella, In particolare nel periodo 1978 -1980 ha lavorato presso il Laboratorio per lo Studio del Plasma nello Spazio del C.N.R. di Frascati, (oggi Istituto di Fisica dello Spazio Interplanetario dell’ Istituto Nazionale di Astrofisica, IFSI-INAF), dove ha contribuito alla messa a punto della prima antenna gravitazionale criogenica da 400 kg.
Nel 1974 si è laureato in Fisica con voti 110/110 e lode.

Mercoledi’ 27 Aprile 2016 ore 20:30

IMG_1072-2

Virgo_aerial_view_05IMG_0838-1

INFN